Lory Vitale

Sono passati 10 anni 

10 anni sono un immensità, sono tanti, troppi 

Manchi, non ci sono giri di parole

In questa foto di 25 anni fa sei di un bello da togliere il fiato 

Ci penso sempre a questo periodo della nostra gioventù 

Siamo stati dei pazzi, tu solo 20 anni; io 23 

Oggi sarebbe impensabile, ma sai, tu ed io sono certo che lo avremmo fatto comunque 

Eravamo piccoli certo, ma forti di un sentimento che ci trascinava l’una verso l’altro 

E siamo qui figli di quei sentimenti ancora vivi, mai coperti dalla polvere del tempo che è passato inesorabile 

C’è un vuoto infinito dentro di me 

È difficile da descrivere, resta li, fermo, racchiuso nel mio cuore

Non si trovano sempre le parole giuste, non è facile 

Sei andata via così in fretta 

Un petalo di ciliegio trascinato via da un alito di vento

Com’è possibile? 

Io mi giro e mi rigiro tra mille cose che sanno di te 

Sei essenza, presenza

E sei assenza costante ogni giorno della mia vita 

Non sono mai stato certo di essere all’altezza di questa sfida, non lo sarò mai probabilmente 

Senza di te chi sarei mai potuto essere io 

Spero sempre di meritarti 

Tu per me rappresenti il meglio che la vita potesse regalarmi 

E sapere che non potrò incrociare mai più i tuoi occhi, è una tortura per me 

Mi ritrovo qui a parlare di te, ma non è così semplice 

Anche con Nicole non è mai stato facile affrontare il vuoto che ci hai lasciato 

Abbiamo trascorso questi 10 anni come in un tacito accordo

Sapendo che sarebbe stato difficile affrontare la vita dopo una perdita cosi assurda 

Il più delle volte nei pensieri taciuti si nascondono più di mille parole

Restano sentimenti difficili da celare agli occhi però 

Alla fine ci è toccata questa sorte 

Tu non ci sei più e noi siamo ancora qui a cercare di capire come affrontare la tua assenza e provare a vivere la vita dignitosamente 

Speriamo di essere degni eredi della tua bellezza Lory 

Mi manchi Amore mio

Segui il post pubblicato da Andrea su Instagram

I tatuaggi di Lory restano ancora oggi tra i più belli per tecnica, colori e sensibilità artistica. L’evoluzione di questi anni non ha per niente reso datati o lontani  dagli schemi odierni i suoi tattoo. A Lecce, con Lory c’è stata una vera rivoluzione per scelta dei soggetti e quel tocco che solo lei sapeva trasmettere ai suoi tattoo.

LEGGI L’ARTICOLO…

VEGLIE – Il desiderio più grande, per tutti coloro che la amano è quello di non dimenticarla, che nessuno possa dimenticare la piccola grande Lory Vitale. Non saranno più le sue mani, purtroppo, a far nascere nuovi ed originali disegni sulla pelle, ma la sua arte non può essere dimenticata ed in memoria di Lory gli amici tattoo artist del mondo si recheranno a Veglie, dove c’è il laboratorio della giovane donna scomparsa, “Tendenze Tattoo”, e si dedicheranno a tutti coloro che avrebbero voluto farsi tatuare da lei.

Di seguito il messaggio del marito Andrea Quarta, dove spiega il perché di questo desiderio: “Negli ultimi anni Lory si era spesa tanto per realizzare il proprio sogno di diventare una brava tatuatrice, considerando per certi versi il limite di essere per prima cosa una madre, una moglie…e soprattutto una donna. Il suo impegno comunque l’ha ripagata con tante soddisfazioni, e la prova di tutto questo è il calore che sto ricevendo da parte di tantissime persone che ci hanno conosciuto, ma anche di chi ci ha sempre seguito anche solo virtualmente”.

“Ora il mio impegno – prosegue Andrea Quarta – deve essere quello di portare avanti il nostro studio, l’orgoglio della mia Lory. Grazie alla collaborazione di alcuni nostri amici tattoo artist il Tendenze Tattoo andrà avanti…porterò avanti l’eredità di Lory. Chi mi ha conosciuto sa che non sono un tatuatore ma vivevo in simbiosi e complicità con Lory…ed eravamo una squadra vincente. Pubblicherò sulla pagina Facebook  i nomi degli artisti che verranno come ospiti  in studio nei prossimi mesi, Allego uno degli ultimi lavori fatti da Lory…è del 2 Gennaio 2012…grazie ancora a tutti…leggere i vostri splendidi commenti aiuta a lenire un pochino le ferite di questa morte assurda. Con affetto…Andrea Quarta”.

Lory è volata via appena due settimane fa. Il suo cuore l’ha donato su questa terra e chi lo preserva non ha nessuna intenzione di lasciare scivolare via il ricordo di un essere così speciale, e per ricordare la piccola grande Lory come un’artista che continuerà a donare la sua arte anche da lassù. Intanto due tattoo artist hanno già dato la loro conferma e si tratta di Matteo Cascetti e Alessandro Booka che saranno presso lo studio “Tendenze Tattoo” di Veglie, in memoria di Lory. con loro si alterneranno Michele Turco,Antonio Proietti,Luca Natalini, Matteo Cascetti, Alex De Pase, Alessandro Booka, Nello Caos, Moni Marino, Matteo Pasqualino,Massimiliano Bonfatti.

Chiunque volesse prendere appuntamento può contattare Andrea Quarta ai soliti numeri telefonici dello studio oppure anche tramite le pagine Facebook Lory Vitale Tendenze Tattoo o Andrea Quarta oppure visitando il sito internet www.tendenzetattoo.com.

Articolo pubblicato su Brindisi Report

https://www.brindisireport.it/cronaca/tattoo-gli-amici-continueranno-per-lory.html

LEGGI L’ARTICOLO…

Le sue farfalle volavano sul serio, lievi come lei. I suoi papaveri ondeggiavano sulla pelle. Loredana Vitale, Lory per tutti, 34 anni, aveva l’arte e l’oro nelle mani, e nel cuore.
Se n’è andata all’improvviso, discreta come nel suo stile, senza il tempo di avvisare. Stroncata da una leucemia fulminante, che non ha potuto combattere poiché non ne ha avuto il tempo.
Conosciuta in tutto il mondo, dove aveva portato la propria arte ereditata dalla madre pittrice, Lory era una tatuatrice tra le più ricercate, sbarcata negli Stati Uniti, a Londra, a Francoforte, ovunque. Era mamma di Nicole e moglie di Andrea, era figlia e sorella, ma era soprattutto una scheggia di creatività allo stato puro. Originaria di Salice, aveva creato il suo piccolo grande regno di colore e fantasia a Veglie, dove si era trasferita da sposata.
Nelle stanze di “Tendenze Tattoo”, il suo quartier generale, sono passati gran parte dei giocatori dell’Us.Lecce, volti e nomi noti, centinaia di amanti di gioielli per la pelle che da sabato pomeriggio, quando il cuore di Lory ha smesso di battere dalle sale di terapia intensiva del “Vito Fazzi” di Lecce, hanno intasato la bacheca del suo profilo Facebook.
Sul web la ragazza, martedì pomeriggio (ndr, 10 gennaio 2012), aveva scritto: “A letto tra febbre e antibiotici… noiaaaaa”, pensando ad un’influenza. Le sue condizioni si sono aggravate poco dopo. Poi il trasporto a Copertino, un vortice inaspettato e un verdetto senza scampo, la scoperta di quella malattia manifestatasi in una delle forme più rare e gravi. La lotta, nel reparto di ematologia oncologica a Lecce. La battaglia impari di Lory è finita qualche ora dopo.
Un rigo per dire che non c’era più, sul social network dove anche la morte viaggia in tempo reale.
Sabato 14 gennaio i funerali, in una Veglie gremita. Cielo terso e sole alto, quasi come ci fossero i pennelli di Lory anche lì.
Minuta, lineamenti sottili e riccioli castano chiaro, anche con un fiammifero in mano riusciva a disegnare mondi lontani. Ricordarla compagna di banco per otto anni, rievoca profumi gentili e giochi lontani. Pastelli e china, su fogli di quaderni impolverati tra gli scaffali. E scrivere di lei è compito e dovere, difficile. Già da bambina Lory profumava di particolare. E capitava di vederla arrivare in casa, il giorno del tuo compleanno, con un quadretto di vetro incorniciato di celeste. Sullo sfondo la sua arte, ancora acerba, disegnava un bimbo in corsa con una margherita tra le mani e un fumetto: “Ce la farò a portarle questo fiorellino?”.

Da facebook

Ciao Lory.
per me è stata una gioia immensa conoscere una persona veramente speciale come te…
Eri ancora troppo giovane per dover andar via, ma il destino purtroppo ha voluto strapparti violentemente dall’incondizionato affetto della tua famiglia e di tutti coloro che ti hanno conosciuta
Hai lasciato un grande vuoto che non potrà mai riempirsi, hai lasciato una cicatrice incurabile ma hai anche lasciato quel tuo splendido sorriso pieno di vita e gioia.
Ciao grande e indimenticabile artista
Andrea Coppola

Una persona così dolce come te, sempre col sorriso! Evidentemente avevano bisogno di te…
Vai e dipingi le loro anime, colora ciò che lassù è grigio…
Vi siamo vicini!
C. T.

Un giorno cercavo un tatuaggio che potesse essere qualche cosa di unico, ma qui da me (in Piemonte), non c’è nessuno che potesse fare al caso mio, ai tuoi livelli… Mi sono imbattuta per caso nella tua pagina e… mi sono innamorata di ogni tuo disegno, della tua gentilezza, anche nel commentare ogni singolo complimento che ti veniva fatto! Personalmente non ti conoscevo ma, a quanto leggo, eri una grande donna!!! Avrei preso l’aereo per venire fino a te questa estate, ma così purtroppo non potrà essere. Gli artisti non muoiono mai… Rivivrai sempre nell’arte che ci hai lasciato… E’ un giorno bruttissimo per la tua famiglia, dalle la forza di continuare a vivere!!! Abbraccio tutta la tua famiglia, riposa in pace stella
L. H.

Che triste notizia, Lory… Resterai sempre un’artista.. Adesso potrai tatuare gli angeli servendoti dell’arcobaleno. Ciao grandissima
E. E.

Dipingi e colora il cielo come solo tu sai fare! Un onore è per me averti conosciuto! Ciao Lory!
L. F.

Da oggi il cielo sarà più bello: un’artista è volata via, la migliore che io abbia conosciuto!
Ciao Lory, sempre con noi! Ogni volta che guarderò il mio petto mi ricorderò di te, della tua simpatia, del tuo sorriso. Ciao Lory, ancora un saluto…
Ora lì, in cielo, colora le nuvole in modo che ci sia sempre il sole
A. S.

Il tuo ricordo vivrà ogni giorno nei nostri cuori. Abbiamo avuto l’onore di conoscerti e di essere tatuati da te… Adesso sei volata nel cielo sulle ali di una farfalla: sarai una stella, alcune si spengono altre continuano a brillare in eterno… ed altre ancora cadono giù… ma sono certo che tu non cadrai mai e brillerai per sempre. . Ciao LORY
V. e A. C.

Un attimo siamo tutto… e l’attimo dopo siamo niente… nullità… misere marionette attaccate al filo della vita, una vita maledettamente imprevedibile, bastarda, pronta a colpirti alle spalle. Il giorno del mio compleanno avevo deciso di venire a tatuarmi una delle mie fatine che ti avevo mandato insieme ai miei disegni… Ed ora? R.I.P dolce angelo…e veglia su chi ora ha davvero bisogno di te…
R.V.
E’ una cosa molto triste leggere questa notizia. Non ti conoscevo personalmente, ma come artista ti seguivo su questa pagina…
Ora il cielo ha un angelo in più.Ciao Lory..
C.Z.

Articolo pubblicato su Controvoci

http://www.controvoci.it/News/2012/01_gen/Lory_Vitale.htm